giovedì 17 marzo 2011

Teen Cribs - adolescenti (e genitori) senza vergogna


Gli autori del programma Mtv "Teen Cribs" non potevano scegliere un momento peggiore (il programma è del 2009) per inventare un programma televisivo basato sullo sfoggio della ricchezza. Il programma ci fa entrare nelle case più da sogno degli adolescenti americani; la scoperta per lo spettatore è che esistono evidentemente moltissime case (centinaia? migliaia?) di uno sfarzo incredibile, dei veri e propri castelli stile Berlusconi. Evidentemente deve essere diventata una moda tra i ricchi, perché le case si assomigliano tutte: sale cinema, sale hobby con tavoli da biliardo, campi da basket, piscine, parchi, laghi per pescare ecc.
Si tratta di case che sono sicuramente costate milioni (se non decine di milioni) di dollari l'una. Gli adolescenti (che peraltro non sembrano né particolarmente svegli né particolarmente in forma fisica) sono molto orgogliosi di mostrare le loro case da sogno, mentre i genitori (che spesso vengono presentati come banchieri) ci fanno sapere che i soldi non sono importanti, e che la cosa più importante è l'amore nella famiglia. Sarà, intanto però mi chiedo (anche se temo di sapere già la risposta) se gli autori e il pubblico non notino la connessione che c'è tra la ricchezza degli uni e la povertà degli altri, in una società, quella americana, che conosce le più grandi disuguaglianze dell'occidente, e dove dal 2007 per via della crisi è accaduto che milioni (dico: milioni) di famiglie abbiano perso la casa. E spesso hanno perso la casa perché ingannate da quelle stesse banche i cui amministratori si sono autopremiati con bonus da milioni di dollari (e così si capisce meglio come abbiano fatto a costruire quelle regge...).
Mi chiedo quale sia la reazione che gli autori della trasmissione si attendono dagli spettatori.. invidia? desiderio? disprezzo per i propri genitori (il pubblico-target del canale è giovane) che a differenza di quelli dei protagonisti della trasmissione non sono stati in grado di guadagnare abbastanza? Del resto non è la prima volta che MTV insiste sul tema della ricchezza spropositata dei ricchi e/o dei Vip soprattutto americani. In passato ci aveva deliziato con il racconto di quanto guadagnano le star della musica e del cinema. Era una lotta a colpi di milioni di dollari.
La cosa interessante è che evidentemente pochi riescono a cogliere il legame tra la condizione dei diversi membri della società. Siccome nella società le risorse sono limitate, e il denaro non cresce dagli alberi, c'è evidentemente una connessione tra l'esistenza di milioni di lavoratori poveri, oltre che di milioni di mutuatari fregati dai mutui subprime (che erano dei veri e propri mutui capestro, con tanto di maxirata finale e tasso variabile nascosto), e questa casta di super-ricchi. Che tra l'altro sono stati, almeno nel settore finanziario, i responsabili della crisi economica che non accenna a passare. Intanto però loro la casa con piscina se la sono comprata (secondo la ben nota massima: "prendi i soldi e scappa").
Ma, come diceva il vecchio Marx, le idee dominanti sono quelle della classe dominante. Per cui il denaro come valore supremo continua ad essere sponsorizzato dai mass media, come se nulla fosse accaduto, e come se questa crisi non avesse dimostrato che una società basata sulla plutocrazia e sulla concentrazione di enormi ricchezze nelle mani di pochi, alla lunga non regge.

4 commenti:

  1. L'ho visto per sbaglio ieri, e per poco non vomito

    RispondiElimina
  2. Era così bello Extreme Cribs perchè si basava sulla creatività delle case che, spesso, erano ecocompatibili. Questo invece è solo mero sfoggio del lusso, non c'è niente di interessante in questo, sembra solo uno schiaffo alla povertà..Sono d'accordo con questo articolo, i ragazzini dei video e i produttori del programma rischiano di attirare su di sé solo l' antipatia del pubblico.

    RispondiElimina
  3. sono fortunati che ci sono ancora i Marines che sono disposti a sacrificarsi per loro,il giorno che si romperanno le p.... anche 'sti signori finiranno di divertirsi

    RispondiElimina
  4. Totalmente diseducativo, povere creature (i figli) cosa faranno da grandi per mantenere tale livello di vita ?
    Oppure cadranno tutti in depressione ?

    RispondiElimina

I commenti sono ben accetti purché non comprendano insulti, parolacce ecc., nel qual caso sarò costretto ad eliminarli.